giovedì 19 marzo 2009

confessione

e sempre per restare in tema ...(vedi sotto) ieri siam stati su al tugurio e con gran stanchezza da parte mia abbiam piantato altri cespugli, il santuomo ha fatto le buche con Poldino (mini escavatore) e poi abbiam messo a dimora una forsizia, due ligustri e le 5 piracanta... beh tutto qua? Già! perché ogni buca fatta abbiam poi dovuto riempirla con terra buona...
(che comica: con 9 ettari di terreno devo comprare dei sacchi di terriccio per trapianti perché la terra che c'è è argillosa,compatta e dura ,del tutto inadatta a dei giovani arbusti di vivaio... Son vent'anni che non viene lavorata e bisogna anche rifertilizzarla un po'!)
con stallatico e un misto di sabbia e torba...il drenaggio di sassolini sul fondo (e togliere quei "masagni" -sassoni -che ostacolerebbero la crescita delle radici i primi anni!)...poi porre la pianta, il sostegno, riempire la buca passare ad innaffiare copiosamente , mettere la corteccia a pacciamatura... insomma noi siam lenti e ci abbiam messo una giornata intera!
(se calcolo poi che 4delle 5 piracanta che avevamo le abbiam poste a dimora su una sorta di terrazzamento che abbiam creato noi)(seguiranno foto se le piante terranno!)....
Perchè mi ostino a piantare arbusti di tal genere? Per svariati motivi : intanto ci son solo rovi e invece vorrei anche siepine rifugio per uccellini (che i rovi accolgono per lo più tane di soli ricci e istrici) per carità i rovi li tengo, ma li sto limitando in alcuni punti e non ovunque!
Poi piantando varie piante si aumenta la biodiversità (parola del tecnico botanico del Giardino delle erbe di Casola!)... e se lascio crescere solo quello che capita mi ritrovo solo vitalbe e rovi e invece così riportiamo anche le acacie, le roverelle,i sambuchi e le siepi spinose...sopra vorrei rimettere anche gli olivelli ,i bagolari e i carpini (che c'erano ma "Esso" li aveva abbattuti!)... e intorno al vialetto d'accesso pure allori e agrifogli...
Va beh...
Tornando a ieri:ad un tratto mi è venuto lo sconforto e verso sera ...mi vergogno a dirlo ..ma son esplosa in una crisi di pianto ...prima mi ero arrabbiata senza ragione e me la son presa col santuomo (che Vero Santo è!) che però aveva capito e quindi ha lasciato che mi sfogassi ben bene fino al pianto liberatorio...
Che palle sta menopausa..e le mie paure...non sto bene con me stessa ultimamente, alterno momenti di pura gioa a tristezze profonde e momenti di rabbia... Mi sgrido da sola qua ora : vergogna ..shame on you val!
E' che DEVO convincermi che non morirò di cancro come i miei o che se anche fossi già ammalata ce la farei...ma è dura... non ci credo...e continuo a deprimermi: BESTIA che sono! Ieri la crisi è scoppiata perché ero così stanca e sentivo male dappertutto (per forza non sono abituata a muovere i muscoli dopo 7 mesi di inattività) e nel momento clou di sforzo ho sentito quella malefica vociaccia dentro di me che mi suggeriva perfida :
"Ma cosa lavori a fare ? che tanto non vedrai fiorire queste piante il prossimo anno..."
Perché questa voce mi tormenta? perché ora e non due anni fa..appena successe il "finimondo"? ...mah... Ma alla fine le coccole del santuomo e ieri notte una bella dose di fiori di bach mi han calmata.. e la settimana prossima torno dal dottore e faccio gli esami del sangue lo giuro...
Scusatemi ma questo è un diario e qua racconto la mia vita vera con le buone e le "male" cose...quindi ...
Un grande pensiero d'amore a chi sta male e a chi sta lottando
e un pensiero di luce a chi non è "qua ma c'è ugualmente..."

3 commenti:

NonnaPapera ha detto...

i pensieri cupi son sempre in agguato, l'importante è reagire. Vanno guardati "in faccia", poi si può andare oltre.

valverde ha detto...

Già...e altra buona terapia è ..andare a farsi un bagno (a me serve!che dici: è il retaggio paperesco che è in me?!)... ciao cara, baci val

marinella ha detto...

Se ti può consolare, anche la terra del nostro giardino è argillosa, quando è bagnata diventa collosa, se asciutta è una roccia. se vogliamo piantare i ravanelli dobbiamo metterli su terriccio acquistato. Pensa che ieri abbiamo piantato le patate nel bidone (spero che vengano) acquistando terricio biologico.