mercoledì 28 ottobre 2009

virus anti-verde

Nota bene : qua all'inizio lo sottolineo:in casa propria ognuno è padrone, però posso lamentarmi e brontolare? Sì!
C'è un virus qua ...Già deve esserci proprio un virus molto forte a Primo Maggio frazione di MPCM!! Mi spiego: ...vi ricordate che in estate vi ho raccontato del tentativo di intimidazione da parte dei vicini sul mio povero e vecchio suocero per far abbattere il cedro deodara? (Tentativo -per ora -caduto nel vuoto ,visto che ci siamo noi a combattere e arginare i vicini !).
Bene gli altri vicini ( cioè quelli della casa alla nostra destra , i primi sono della casa alla nostra sinistra) devono essere della stessa pasta e cioè : colpiti dal virus "abbattiamo gli alberi che ci dan fastidio con tutto quel verde e ossigeno che procurano!" ;(((
Infatti stamattina son arrivati due camion giganti e in meno di un'ora hanno raso quasi al suolo 4 bellissime piante non malate, non pericolanti, né pericolose... Erano 4 tuje in perfetta forma che stavano dentro la proprietà del vicino, ma evidentemente una cosa bella non deve sopravvivere in questo postaccio ! Qua amano solo il puro cemento e l'asfalto! E notare che non ostacolavano nessuno, ma tant'è :ognuno in casa propria può far quello che vuole -forse- ! Così ora ci sono 4 moncherini ad altezza di un metro da terra e il vicino è tutto fiero., che appena viene il gelo riuscirà a seccarli ( magari col sale o con l'acido-come già visto fare in passato) e poi a primavera li toglierà (parole sue) ecco come si aggira il problema di abbattere un albero : lo si "pota" in modo osceno e poi lo si fa seccare, si dà colpa al clima e lo si estirpa, senza che nessuno possa "dire beo"...
Che schif! E tutti gli uccellini che vi trovavano rifugio in pieno inverno son stati sfrattati... spero verranno da noi... Ma se qualcuno prova a ricominciare a rompere perché noi si abbatta il cedro... credo sentirete le mie urla fin da voi!
Per fortuna , se il Cielo ci assiste, noi ce ne andremo su al tugurio dove , per nostro folle volere, continueremo a piantare alberi fino alla fine dei ns. giorni e fino all'ultimo respiro!

6 commenti:

La Strega ha detto...

mah... certe cose proprio non arrivo a capirle... per fortuna proprio non ci arrivo...

valverde ha detto...

... neppure io comprendo!
e quando accadono queste cose mi incavolo di brutto e mando a ramengo anni di meditazione e calma..uff... il mio carattere bellicoso e difensore della natura salta fuori e rischio di diventare una persona molto molto aggressiva...;((
val
p.s. la vuoi sapere la cosa buffa? il vicino ha detto che ha voluto evitare di dover pulire lo sporco che fanno le tuie (??) O_O
sporco ? le tuie? ma se non perdono niente e al massimo fanno qualche piccola bacca? ossignur... e allora noi che abbiam in cortile tigli e aceri e spazziamo tutti i gg. visto che i vicini sclerano se cade una fogliolina e vola nel loro cortile! e bada bene che NON usiamo quegli aggeggi infernali rumorosi e inquinanti che soffiano via le foglie! NO! Noi si va di ramazza e paletta tutti i gg. in autunno finchè gli alberi non siano completamente spogli!
ahhhh ..continuo a scuotere la testa!

NonnaPapera ha detto...

Beh, io mi ricordo mia nonna, che traballante sotto il peso del grosso catino di zinco, andava a rovesciare l'acqua del bucato (acqua +candeggina) ai piedi del nespolo per farlo morire.
Tutti gliene dicevamo di tutti i colori, dandole dell'assassina, ma lei rispondeva che il nespolo le dava noia perché "faceva mosche". Quella era casa sua, e lei faceva come le pareva.
Solo in vecchiaia, dopo aver smesso di lavorare (la vita di mia nonna è stata molto dura) dimostrò un interesse per le piante, coltivando rose in quel giardino dove il nespolo era comunque sopravvissuto. Io oggi ho le figlie di quelle rose piantate nel mio giardino al mare.
Mia mamma fece potare drasticamente una mimosa piantata "irregolarmente" da un condomino che aveva le finestre molto più in alto. La colpa della mimosa (sempreverde) era quella di toglierle luce e visuale. Io l'avrei tenuta, mi piace il suo profumo, ma per mia mamma erano più importanti luce e aria davanti alla finestra.
Per la cronaca: la mimosa pirata fu poi eliminata dall'amministratore dopo che il comune ci ingiunse di pagare i danni provocati dalle radici al marciapiede (era diventato pericoloso camminare su quelle mattonelle dissestate).
Questi aneddoti solo per dire che è sempre molto difficile capire il punto di vista di non la pensa come noi. I valori sono diversi e spesso non condivisibili.
Ci sono comuni nei quali si deve chiedere l'autorizzazione per poter abbattere un'albero d'alto fusto, da voi immagino che non sia così, eh!

valverde ha detto...

Che bei ricordi che mi hai raccontato cara Nonna Papera ...
e assolutamente :ognuno deve poter decidere in casa propria.
***detto questo : capisco anche che i modi di vedere sono molto diversi,infatti ognuno di noi vede il mondo in una perdonale ottica: Ho scritto il post sopra perchè noi stiamo lottando da anni con questi vicini che oltre a eliminare definitivamente gli alberi e quanto di verde ci sia ,anche una piantina! , nella loro proprietà ; stanno tentando di fare eliminare anche il "nostro" , beniniteso NON alberi in confine che son stati già abbattuti anni fa per quieto vivere!
;(( -(erano stati piantati quando era vivo il babbo di questi vicini,signore amante del verde e amico di mio suocero!-
ma anche quelli in mezzo al nostro giardino e ben lontano da loro ...solo perchè odiano il verde..
Pensa che con ogni mezzo vessano mio suocero di 81 anni e che tempo fa gli han detto: "Ma Sig. L. perchè non fa togliere quegli alberi e fa mettere un bel pavimento liscio di cemento ,che così se un giorno dovesse essere in sedia a rotelle può girare in cortile invce di starsene in casa!" O_O
Carini vero? e per la cronaca : mio suocero ha il terrore di rimanere in sedia a rotelle , visto che ha un problema di deambulazione e si è già fatto costruire un ascensore esterno dal primo piano a terra nell'eventualità dovesse peggiorare...
Quindi questi defic++++ fanno terrorismo! E ora non stupitevi se siamo un pò sul chi vive!!!
Ma proteggeremo noi il suocero e i suoi desideri (lui ama alla follia le sue piante ma ha timore dei vicini!).
E quando la vicina mi chiede iornica : "ma quanta acqua consumate per inaffiare .chissà quanto vi costa!"le rispondo la verità ; "Non ci costa nulla signora e non sprechiamo ,che noi facciamo la racolta nella cisterna di acqua piovana e usiamo pure inaffiare solo se necessario, con acqua trattata biologicamente contro le zanzare!" e lei è diventata rossa di rabbia!;DD
( nota :all'acqua della cisterna aggiungiamo il bacillo thuringensis in gocce per la lotta alla zanzara tigre!)

Gatadaplar ha detto...

La settimana scorsa sono andata dal mio dentista e abbiamo visto che il comune ha fatto estirpare degli alberi perchè avevano reso impraticabile il marciapiede (era davvero molto dissestato tanto che era più sicuro camminare sulla strada....).
La cosa triste, a parte gli alberi abbattuti che erano ancora vivi e adesso faranno da brace per le sbraciolate di qualcuno...., è che quando gli addetti ai lavori di questi Comuni progettano "l'arredo urbano" ti schiaffano lì delle piante pensando solo al lato estetico SENZA MAI PENSARE A QUANTO CRESCERANNO, di quanto spazio avranno bisogno ecc. ecc. ecc., discorsi triti e ritriti ma che non servono mai a niente... non siamo tutelati noi cittadini... possiamo pretendere che lo siano le piante?! :*(((
Baci Val, a presto!

valverde ha detto...

Già cara Gata ...spesso la progettazione del verde urbano è lasciata a scelte di mero carattere estetico o forse è a causa del lato economico...o delle imprese che poi faranno i lavori di impianto..insomma alla fine dopo 15-20 anni si distrugge tutto e si rifa ..;((