domenica 22 novembre 2009

zona d'ombra

E' iniziato tutto stamattina verso le 4, dormivo..sognavo e nel sogno ( che non ricordo) squilla il telefono, rispondo, voce del santuomo :
"Ho fatto un incidente, ho distrutto il furgone"
io : "Ti sei fatto male?"
lui :"Sì"
... a questo punto mi sveglio : una sensazione viscida nello stomaco, sudo freddo e corro nell'altra camera a vedere... il santuomo è là che dorme pacifico.
Era un sogno ,solo un sogno , LO SO!
Ma ..la sensazione di disagio non mi lascia e mi appesta tutta la giornata , malinconia... nebbia fuori e dentro di me! La percezione che sto vivendo in una zona d'ombra , quasi un sottile maleficio!
E allora la svolta ; ho deciso : spezzerò l'incantesimo che ci tiene legati a questo luogo. Mi spiego : ormai lo sapete, sono due anni, dico 2, da che abbiam acquistato il tugurio e 3 da quando lo "fermammo" con la caparra a novembre 2006. Per due inverni consecutivi avevamo sperato di traslocare là... e per due inverni ci siam fermati qua. La nostra casa qua è un magazzino di scatoloni mezzi fatti e mezzi disfatti, di roba imballata e poi riaperta, cumuli disordinati ovunque e non sappiamo neanche dove sia molta roba! Là al tugurio la situazione è peggiore...abbiamo accatastato le masserizie di un appartamento e di un laboratorio sgombrati alla belle e meglio e per forza di cose ( se non vendevamo non saremmo riusciti a pagare un guaio ereditato!)...la roba è stata appoggiata a casaccio "comsì-comsà" nella stalla ( dopo che le due stanze del tugurio ammobiliate avevano cominciato a cedere nelle strutture portanti e noi dovemmo sgombrare e puntellare il tutto!-che fortuna eh? appena abbiam comprato la trave centrale del tetto ha ceduto!) e non c'è spazio per le cose buone di questa casa qua! Avremmo dovuto riprendere in mano tutti gli oggetti , analizzarli e decidere se tenerli o gettarli ma io non ce la faccio : è la roba di mia mamma e di mia sorella e non affronto il distacco , non riesco a gettarli... ( che poi sono i mobili dei nonni...ed è ancora peggio : radici, legami,cordoni ombelicali mai sciolti!).
In mezzo a questo caos abbiamo attaccato da fuori : recinzioni, portoni, il giardino ... poi ci siamo "avvicinati" con l'impianto elettrico e quello idrico ancora abbozzati...noi due soli, lavorando come ciuchi e poi tornando qua ogni volta vinti ma non domi ... stanchi ma ancora combattenti!
E oggi ho capito . Questa casa che non è nostra e in cui siamo ospiti ( a volte sgraditi a volte no! va a capire dove sia il vero!) ci tiene qua!
Dopo 25 anni che il santuomo la abita "lei" si è attaccata a lui e non vuole lasciarlo andare... e così ci mette davanti a difficoltà , spettri ecc.. colpendo lui sul lavoro e me sulle emozioni ( lui: la logica,la razionalità, la pratica ,io : l'impalpabile, l'empatia ,la follia!).
Io che da quando vivo qua ,8 anni ,mi son fatta male innumerevoli volte e mi son ammalata ... io che qua ho peggiorato la mia insonnia e soffro sempre di incubi se riesco a dormire! Ecco! Stamattina l'ennesimo incubo sul futuro ... il santuomo che si fa male ...ma siamo impazziti ?
Allora c'è un metodo per ingannare questa casa gabbia- prigione! Farle credere che resteremo qua per sempre...
E dopo due anni che avevamo smontato la stufa a legna ( era un aiuto alla caldaia a gas che è sottodimensionata e non riesce a scaldare bene, abbiam sempre al massimo 18 gradi!- e l'avevamo portata al tugurio , una bella stufa a legna in ghisa nera , modello english ,regalata da me al santuomo-)abbiam pensato di ripristinare la cosa ,facendo così contento il suocero ( che è il vero proprietario di tutto e che considera ancora il santuomo come un figlio minorenne !).
Siamo andati in soffitta , abbiam recuperato la vecchissima stufina di 10 anni fa e l'abbiam portata in sala , ora è là ...brutta terrificante ...
Non vi dico i tubi in che condizione erano...ho fatto la spazzacamina e in terrazzo armata di "scopini" di ferro ho pulito e grattato chili di fuliggine ...ho rilavato tutto...poi abbiam montato accrocchiando i tubi e domani compreremo un po' di malta per riattaccare la pietra ollare interna..poi accenderemo la schifezza!I gatti ci guardavano sconvolti...ma forse l'abbiamo ingannata e
e la casa si è convinta che resteremo ancora tanti inverni! ;DD
dite che spezzeremo il malevolo incantesimo? che i malefici si scioglieranno?
...ahhh saperlo...
Dalla mia personale zona d'ombra un saluto.

6 commenti:

NonnaPapera ha detto...

Sei più forte tu della casa, non temere e soprattutto NON CEDERE!

marinella ha detto...

Ciao Bella, mah! mi chiedo se invece un bel taglio netto non sia meglio.
Anche se capisco con l'inverno alle porte forse è meglio avere 18 gradi sicuri. Baci

Il folletto paciugo ha detto...

Io sono tre anni che scrivo i miei sogni per capire come reinterpretarli nella realtà ma a poco o quasi non è servito.
Di certo c'è qlc che devi decidere .... stasera guardo nel mio libro degli incantesimi e vedo che trovo... Un abbraccio :O)

valverde ha detto...

cara Nonna Papera grazie, sicuramente non cederemo... sperando di riuscire a staccarci da qua... senza ferire troppo ne la casa , ne il suocero che non ci vorrebbe indipendenti ( e abbiam 50 anni!)...ahhh
baci , val

valverde ha detto...

Eh sì Marinella il taglio netto dovrà esserci..ma con la stagione migliore che se no lassù congeliamo! baci

valverde ha detto...

Grazie Folletto...anch'io penso che devo cambiare qualcosa...ma va a capire cosa! :)) baci val