domenica 24 ottobre 2010

bulbi e maclura

Venerdì e sabato al tugurio ...era freddo ma siam riusciti a combinare qualcosa... Sant ha finito di chiudere lo scavo dell'acqua a suon di carriolate di terra che ha poi steso con l'escavatore.Da parte mia invece puro giardinaggio , forse poco utile a livello agrario!ma necessario per sistemare i bulbi che ho comprato..solo che metterli a dimora si è rivelato un lavoraccio vista la durezza del nostro terreno! Così :scava pure ogni buca con l'apposito attrezzo, poi riempilo di sabbia e terriccio morbido , poni il bulbo e richiudi... una storia lunga! Ho piantato 20 bulbi di crochi da zafferano nell'orto(ci farò appena appena un risotto forse!;DD) 35 bulbi di giacinto nel giardino vero e proprio e 15 di tulipano sotto gli alberi che ho piantato quest'anno... Me ne rimangono altri 70 fra tulipani e narcisi, da piantare appena avrò dissodato anche l'altro pezzo di terra... Chissà che a forza di vanga e zappa e piantabulbi, usato come erpice, io non riesca ad ammorbidire sta argilla!;DD Ormai sono 3 anni che tiriamo via erbacce ,estirpiamo le malerbe e aggiungiamo torba, sabbia ecc..per ammorbidire quell'argillaccia che ci ritroviamo!
Poi ho raccolto una cinquantina di "frutti" di maclura ,caduti da alberi lungo la strada per arrivare da noi... "frutti" che mi accingo a ripiantare (la settimana prossima) nel campo sopra... motivo? Perché l'anno scorso ne avevo raccolti 4 per curiosità e poi li avevo lasciati in terra a decomporsi senza darci peso e quest'anno, con mia somma sorpresa, ho trovato dei cespuglietti spinosi che ad un'accurata indagine si son rivelati proprio della pianta di maclura e abbiam capito che anche da noi attecchisce bene ..evvai!(ce ne sono lungo la strada vicino al fiume e credevo avessero bisogno di molta acqua invece..)
Almeno continueremo la nostra strenua lotta per creare dei confini naturali o meglio per ricreare quelle "siepi" che facevano da confine e "sparti-colline" e riuscivano a delimitare il terreno e a trattenerlo...tutte piante che furono tolte per avere più terra coltivabile e che invece è franata...
Per avere qualche metro quadrato in più han rovinato il terreno (i proprietari precedenti) e allora noi si rimette tutto seguendo lo schema della natura e"le" si dà una mano tentando di arginare gli errori umani, magari sbaglieremo anche noi ..ma credo che rimettere siepi come spartivento vada bene anche perché oltre che trattenere la terra quando piove ,le siepi danno rifugio a uccellini e piccoli animaletti che avevano perso il loro habitat !
In quest'ottica di promuovere la biodiversità e micro habitat per diverse specie, son ben felice di vedere che da noi abbiamo anche tanti rospi, animali amici dei contadini in quanto ottimi consumatori di insetti nocivi... e infatti anche ieri abbiam visto la famiglia di Gedeone cioè i piccoli che zampettavano o meglio saltellavano nel nostro orto e fra le foglie... non ho voluto disturbarli e ho lasciato stare il desiderio di fotografarli!Con il sole di venerdì mattina abbiam goduto della visita di api indaffarate a succhiare il nettare di alcuni fiorellini spontanei, ci siam annusati i fiori del nespolo giapponese e abbiam potuto vedere i soliti gatti randagi che ci son venuti a trovare!in cerca di pappa...
Abbiam anche trovato una coda mozzata di... biscia? chi sarà stato a mangiarsi il serpentello? Emilia? (la poiana) che vedevamo sorvolare la nostra zona lanciando il suo grido rituale... o un riccio? mah... Legge di natura... e noi non interveniamo a disturbare questo equilibrio , non si deve mai spezzare questa catena alimentare...
Oggi qua casa, cielo nuvolo e grigio.. e allora a pranzo un bel cous-cous piccante alle erbe ...

2 commenti:

Mela ha detto...

Maclura!!!
Avevo visto questi frutti per la prima volta in una piazza a Bologna e mi ero chiesta cosa fossero. Erano i tempi del forum del ruggito e avevo pensato di chiedertelo, ma non sapevo come spiegarti che frutti fossero. Dalle nostre parti non ne ho mai visti!
Poi li ho trovati anche a Parigi ai giardini vicino la "torre di fell", come dice Amerigo, e anche lì ho pensato che dovevo chiedere a te che roba fosse, e adesso prorpio tu me loo riveli!!!!
adesso mi faccio una ricerchina su san google per avere i dettagli.
Ti Abbraccio
Lia

valverde ha detto...

@ Mela cara... lieta di aver risolto un enigma:DD e
si vede che era destino te lo dicessi io! bacioni bacioni
valverde