mercoledì 13 ottobre 2010

la stagione da...

Qua a MPCM, ma credo anche in tutta EmiliaRomagna si sta facendo freddino, siamo al Nord Est ed è ottobre! quindi in casa verso sera c'è una certa corrente... i gatti sono irrequieti e cercano il caldo ..spalmandosi sui letti o appiccicandosi alle gambe...e allora si è aperta la stagione da... Nonna Papera ! ( senza togliere nulla alla simpaticissima Nonna Papera collezionista di anatre, oche e papere...appunto!uso questo soprannome per l'attività in cucina!)
Cosa significa? Che presa da raptus autunnale comincio a sfornare torte , una al giorno o quasi , con grande sacrificio di Sant che le "deve" assaggiare e mangiare... pover'uomo ,a volte s'intossica coi miei esperimenti!;DD
Ormai ho consolidato la ricetta della torta "da tazza di latte" un "plot" da inzuppare nella tazza di latte mattutina...e dopo molte prove questa è la ricetta finale :
3 uova intere media grandezza ( Bio da allevamento all'aperto),
450 grammi di farina 00 da dolci non vanigliata nè autolievitante,
100 grammi di noci (nostrane io uso quelle della mia zona!),
due mele di media grandezza (stavolta ho usato le gala avevo quelle),
100grammi di miele millefiori Bio (cioè non quello di provenienza industriale e fa la differenza perché è un miele denso e ha un diverso peso,oltre che sapore più forte)oppure
in mancanza 130 grammi di zucchero di canna o bianco(noi usiamo il miele perché non usiamo più lo zucchero)
80 grammi di olio di girasole Bio (spremuto a freddo) perché non uso il burro
(chi lo vuole usi pure 100-120 grammi di burro)
70-80 grammi di latte scremato (o di latte di soia per chi non usa latte vaccino)
una bustina di lievito da dolci,
una bustina di vanillina (a piacere),
un bel cucchiaio da minestra di polvere di cannella (a piacere).
Come sempre si deve fare la fontana con la farina,al centro mettere le uova e sbattere un po' (non uso il pizzico di sale perché non possiamo ma chi lo vuole...) poi aggiungere metà olio (chi usa il burro invece deve aggiungere tutto il burro fatto morbido lasciandolo a temperatura ambiente , NON sul fuoco che se no è liquido..) ,il latte e il miele e cominciare a mescolare bene bene ... lasciare riposare e nel frattempo tritare fine fine le noci (le riduco a granella fine col coltello ) e pelare le mele ,tagliarle a tocchetti molto piccoli o tritarle sempre a coltello e spruzzarle appena con qualche goccia di limone o con un liquore tipo cannellino o rosolio o similare ...
Aggiungere le noci tritate , le mele e il resto dell'olio , mescolare delicatamente, a parte mischiare il lievito in polvere con la vanillina e la cannella e poi aggiungere al composto e mescolare ancora un po' delicatamente in modo da amalgamare il tutto...lo so che vi sembra strano aggiungere il lievito alla fine ma io mi trovo meglio così, fate voi come più vi piace!;DD
Preparare una teglia di 24-26 cm diametro con carta da forno un po' unta con olio o come siete abituate voi! e infornare .
Io ho il forno elettrico ventilato : quindi a 180 gradi in forno ventilato per 40-45 minuti circa , ma dopo 35 minuti dategli un'occhiata! dipende sempre dal forno...diciamo fra 35-45 minuti fino a 50-60 ! Fate sempre comunque la prova stuzzicadente e non sbaglierete. La torta deve avere un bel colore marroncino brunito se avete messo molta cannella e zucchero di canna ...
E' mediamente dolce e morbida, si mangia inzuppandola nel latte o nel tè...

8 commenti:

semola ha detto...

Gnam...me la sto mangiando con gli occhi. Ricetta da provare.
Ciao Semolagoloso

NonnaPapera ha detto...

ah ah! grazie per la citazione.
Una volta facevo davvero le torte alla Nonna Papera, per il 40° compleanno di un'amica il regalo fu una mastodontica torta a tre piani (per 35 persone) tutta ricoperta di panna montata guarnita con bignoline e cannolini e altre delizie. L'impresa più ardua fu il trasporto. Per tutto il viaggio pensavo "se ci tamponano è un disastro".
La tua torta mi fa venir l'acquolina in bocca, profumo e sapore devono essere eccellenti. Me ne mangio subito una fettona... virtuale :-)

valverde ha detto...

Grazie Semola...ma guarda che è una ricetta da "vecchietti" cioè torta poco dolce e poco grassa ... casomai arricchitela...
;DD
val

valverde ha detto...

Ma Nonna Papera ... che fame che mi hai fatto venire...anch'io ...
anch'io voglio la torta a 3 piani...uhm gnam gnam ( mi sento molto Ciccio il nipote di Nonna Papera ...o è il garzone? non ricordo:non leggo Topolino da tanto ,dovrò documentarmi..!)
BRAVISSIMAAAAA...
grazie per i complimenti ma è solo una tortina da strega...
ciao , bacioni
val

lerinni ha detto...

mmmh... pare buona!! (che meraviglia di vite americana hai!)

Max T ha detto...

Che bei tortoni! Che fame! Per fortuna in questo momento ho anch'io una torta che mi aspetta. Ora, mentre commento, sto aspettando che raffreddi un pochino per evitare di ustionarmi. Mia moglie mi ha detto di aspettare almeno 10 minuti...io penso che siano passati! Vado...
Ciao Max

valverde ha detto...

Hahaha Max ..spero tu non ti sia ustionato la lingua...golosone! Anch'io quando sforno devo reistere ..se no finisce che mi scotto mani e lingua...e poi la torta calda non fa tanto bene allo stomaco!;DD
ma cosa c'è di più buono del profumo di torta appena sfornata? forse solo quello del pane appena sfornato!!!;DD
ciao
val

valverde ha detto...

Grazie Lerinni sia per la torta che per la vite... un bacione
val