lunedì 23 aprile 2012

Hime

Come dicevo nel post sotto ( e andate a leggerlo perbacco : c'è un bel rospo vanitoso che vuol essere visto!;D) vi posto un altro capitolo della storia di Amarantha e di Cassie..è molto triste...ma spiega alcune cose...
********
(nota) Lo stile di questo capitolo introduttivo (devo ancora decidere se farne un prologo o il primo capitolo) è volutamente diverso rispetto a quello intitolato “Tè al tramonto”; il motivo è semplice : chi narra è una persona che sta morendo e quindi già in stato confusionale… rievoca in breve frasi tutta una vita, le sue frasi sono spezzate, con pause temporali , è un’anima già proiettata verso un viaggio al di là, verso una dimensione sconosciuta …La trattiene solo il disperato bisogno di sapere che le persone a lei care saranno al sicuro…
Il monologo è ripetitivo,quasi una cantilena…a volte sussurrato, a volte gridato…
*************
Hime

La mia vita è scivolata via . Sto morendo ...mille pensieri affollano la mia mente durante i miei ultimi respiri, confusione...voglio tornare indietro e i ricordi assopiscono il dolore...
***
Mi chiamo Hime, sono una mutaforma.
Sono nata trenta anni fa, con sembianze umane; mio padre era completamente umano, mia madre invece una mutaforma pura , quindi sono un sangue misto . L'ho sempre saputo, ma solo raggiunta l'età dello sviluppo ho potuto capire, sentire e scegliere la mia mutazione Primaria.
Possiamo assumere varie forme animali o pseudo-umane, ma alla fine dopo varie prove , scegliamo sempre una forma Primaria, quella che caratterizzerà la nostra età adulta e il destino del nostro spirito.

A volte possiamo anche tornare umani, ma dipende sempre da fattori particolari e circostanze inconsuete: dobbiamo provare una grande emozione e volerlo fortemente, oppure può succedere a causa di un grande dolore, di un incidente o di un cataclisma ... (per esempio un terremoto fortissimo , un tornado...).
Tutto ciò me lo ha spiegato mamma fin dai primi anni. Mamma è una mutaforma Antica , lei è nata dal fuoco e ha scelto di essere un drago, un bellissimo drago verde e arancio. Ogni tanto da giovane si dilettava a sembrare umana e in questo modo conobbe mio padre... umano con geni umani da sempre. Lei gli mostrò la sua vera natura e lui ne rimase ammaliato! Si innamorarono e nonostante il parere contrario dei genitori , mio padre Eddy sposò il drago Amarantha che, per amore, restò per anni umana : una semplice moglie fedele.
Io sono nata da quell ' unione.
Sono una mezzosangue , un mostro sia per gli uomini che per i mutaforma puri... una "cosa strana" agli occhi di molti.
Le persone comuni ci temono, ci vorrebbero morti, in quest ultimi anni ci hanno bandito dal vostro pianeta, noi dobbiamo nasconderci...

Da bambina gli altri mi tenevano a distanza, arrivata a 13 anni fui io ad allontanarmi dalla vostra gente!
E cominciai a cercare la mia strada, la mia verità...
Ho provato tutti gli elementi - terra, fuoco, aria e acqua - ma inesorabilmente sono giunta all' acqua, che beffa ! Figlia del fuoco materno e della terra paterna, infine il mio modello è stato l'elemento acqua! Sono cresciuta nella sofferenza interiore, ma scoperta la mia natura, mi sono sentita finalmente libera. A diciannove anni (terrestri) sono partita per esplorare nuovi luoghi , per accrescere le mie conoscenze; mentre ero via mio padre si è ammalato. Ammalato di quella crudele malattia che affligge la vostra razza : cancro. E papà è morto in breve tempo , mamma non è riuscita a salvarlo nonostante il suo talento di guaritrice e il dono di guarigione .
Tornata di corsa dal mio vagabondare, ho potuto solo salutarlo un' ultima volta e leggere nei suoi indimenticabili occhi tutto il dolore e la malinconia del distacco. Da allora sono diventata ancora più solitaria, sono scappata nuovamente, lasciando mamma da sola , forse non le ho mai perdonato di non essere riuscita a salvarlo.
... Com'ero stupida ed egoista! Mamma non è tornata drago, ha continuato la sua vita umana e anche questo mi ha allontanata da lei.(Non avevo comprensione, quando si è giovani si è spesso crudeli, nulla si sa dell’Amore Vero…).

E l'acqua è diventata la mia patria, il mio sangue ...mi sono trasformata definitivamente in una creatura marina .Ho vagato per anni nelle profondità degli oceani , la mia forma è stata quella che voi chiamate megattera.
***
Altro tempo...
Ogni tanto mamma comunicava telepaticamente con me , non mi ha mai rimproverato la mia fuga...ne mi ha chiesto di tornare. Poi un giorno un grosso pericolo mi ha dato la "scossa" e mi sono trasformata nuovamente in umana. In mare aperto una nave di balenieri aveva cercato di catturare me e le mie compagne. Mentre stavamo per soccombere, arrivarono due imbarcazioni in nostro aiuto (erano equipaggi di volontari che poi seppi appartenere al movimento Greenpeace) e quindi fummo salve.
Nella confusione di quei momenti, la paura fu la scossa che mi fece trasformare e, nel caos che si venne a creare, fui tratta in salvo da uno dei volontari . Venni raccolta a bordo sana e salva, ma ovviamente nuda e all'inizio dovetti mentire e inventarmi scuse mirabolanti per spiegare la mia presenza in quel luogo e il fatto che, senza l'appoggio di alcuna imbarcazione, a chilometri da riva, fossi sopravvissuta in acqua durante una caccia alle balene ! Così conobbi Drew, che era il capo della spedizione di salvataggio. Forse l'attrazione subitanea fra noi, fece sì che Drew mi credesse e non domandasse più nulla. Tornai a terra con lui e in breve tempo andai a vivere a casa sua .
Fu subito amore e passione cocente, "riacquistai" la mia identità umana di anni prima , tornai a vivere normalmente o così pensavo.
Drew mi rese felice e mi sentii in pace , la mia parentesi d'acqua era ormai un ricordo. Arrivai persino a presentargli mamma e un giorno gli narrai la verità su di me. Tremavo al pensiero che potesse respingermi e il mio stupore fu grande quando mi confessò che sapeva , lo aveva sempre saputo! ???

Per un semplice motivo : aveva anche lui sangue di un mutaforma ! Seppure i suoi geni fossero mutanti da una generazione soltanto ,
(o meglio avevano "saltato" quella dei suoi genitori e solo il nonno paterno era stato un mutaforma)d
i tutti i suoi fratelli e sorelle , unico fu Drew ad aver ereditato questa mutazione... un quarto mutaforma e tre quarti umano! Non fu uno choc, però temevo complicazioni per i nostri futuri figli, cosa sarebbero stati? Drew fino ad allora aveva provato alcune forme , ma non si era mai sentito a suo agio ed aveva scelto di restare umano. Ci sposammo e fummo felici per alcuni anni...un amore coronato da una nascita.
(Una meravigliosa bambina dai tratti umani : capelli rossi , occhi verdi e un volto quasi elfico...ma cosa sarebbe diventata?)
***
Ed ecco che la mia mente offuscata torna al presente e le preoccupazioni per te , figlia mia, si fanno pressanti. Sto morendo lo so, non c'è niente da fare : la mia metà umana si è ammalata proprio come mio padre, anch'io ho quella vigliacca e stupida malattia ... cancro. A nulla sono valse le cure, le operazioni , non posso salvarmi neanche tornando all'acqua...
........
***
… Sono morta, sto svanendo , il mio spirito è ancora là vicino al corpo spento. Cosa ne sarà di te, mia dolce e piccola Cassie?
Tu ,che sei frutto del nostro meraviglioso amore. Come farai senza di me? Drew mi è stato accanto fino a pochi minuti fa , ma il suo cuore straziato lo ha fatto impazzire. Drew non è più umano...

Ora ha trovato la sua forma nel dolore per la mia perdita , ed è uno splendido puma. Lo vedo mentre annusa la mia pelle fredda , poi scappa via ...immemore del suo stato di padre.
…E allora con mio grande stupore vedo una fonte d'energia , una luce ultravioletta, che mi pervade e il quinto elemento - l'etere - aiuta il mio spirito a trovare un'altra forma , mi dà forza e rinasco come "compassione amorevole" .

La mia nuova forma è la somma dei 5 elementi ed è luce e suono e onda ...è " ki ".
…......
Riesco ancora a sentire un debole legame con la terra e con ciò che rimane di me "parlo" a mia madre , i miei pensieri giungono a lei.

" Mamma te ne prego , prenditi cura di Cassie. Le rimani solo tu ... Ti prego ... appena sarà in grado di capire, raccontale di sua madre e di suo padre, spiegale ciò che sarà e mostrale la strada. "
"Sì figlia cara, lo farò e per lei tornerò ad essere un drago! La proteggerò dall'odio degli umani, l'aiuterò a crescere e a ritrovare suo padre."
…I miei pensieri ora sono solo onde leggere , pura luce rosa e mi butto verso l'immenso , verso l'universo ...non sono più Hime ... sono libera.
*********
(pensato fra il 5 e l’8 maggio , scritto di getto oggi 9 maggio 2011... dedicato a mia madre, a mio padre , a mia sorella e a mio marito... )
(nota di aprile 2012 …come avrete capito nel pensare questo capitolo io mi identificavo in Hime ..ma le cose sono andate diversamente …io sono ancora viva e mio marito, beh lui ha scelto di diventare un “ ex “ -22aprile 2012).

Nessun commento: