domenica 20 maggio 2012

tanta paura

Stanotte ,anzi stamattina ore 4, dormivo... e ha cominciato a scuotere tutto...lunghissimi secondi ..il tempo di spaventarmi...terrore...terremoto forte..una scossa che mi sembrava non finisse più... e la consapevolezza... SONO SOLA lui non c'è ..e io sono qua con 8 gatti e un suocero spaventato..due piani di scale..una vecchia casa...,non so guidare..dove scappiamo? e proprio oggi che sono a letto con mal di gola e febbre...con un ginocchio fasciato ( sì non avevo fatto in tempo a raccontarvi le mie ultime peripezie)...
Sì lo so che i miei sono farneticamenti , lo so che se lui fosse stato qua ,non sarebbe servito a nulla : un terremoto è un terremoto... ma è proprio la consapevolezza del :
"ora sei sola, nessuno ti aiuta, ne ti da sostegno morale,non puoi farti consolare ma neanche consolare... a nessuno interessa se hai paura o se sei felice, se hai voglia di due braccia che ti avvolgano o se hai voglia tu di abbracciare ...non c'è condivisione..non cè più nulla..."
e la paura è più forte... ecco cosa significa sentirsi soli...ecco cosa significa avere ancora il cuore preso..che il mio primo pensiero dopo il panico è stato:
" ma lui come sta? si sarà svegliato? starà bene?"
e poi gelida la mia coscienza e la mia voce interiore:
" non sono più "fatti tuoi" ...lui non fa più parte della tua vita... "
e allora rabbia,amarezza ,dolore... perchè invece per me è ancora mio marito...
e solo ora capisco che devo prendere io una decisione, che non posso aspettare più...
che dovrò essere io a muovermi... perchè così non si può andare avanti...e quindi ... tutta la mia vita deve cambiare...
Spero che le scosse siano finite, che non ci siano feriti e danni gravi... e dovrò sistemare anche il terremoto che ha coinvolto la mia vita...

Nessun commento: