venerdì 30 novembre 2012

grazieeeeeee

Oggi... oggi è stato un buon giorno...
GRAZIE al Santo che ha protetto il mio Vl. omonimo!  ...il controllo  così temuto è andato molto meglio del previsto, nessun tumore come paventato ,ne calcoli...ma solo due belle cisti da tenere sotto controllo e una grossa infiammazione e altri piccoli guai...Come sono felice...  perchè temere per la salute altrui è ancora più devastante che temere per la propria e quindi Lode al Cielo : siamo stati graziati ancora una volta... E così ora siamo in due ad avere grossi acciacchi fisici (e mentali!;D)..mal comune mezzo gaudio si dice...ma io sono così felice ma così felice...solo per oggi!;P... solo per oggi ho tirato sospiro di sollievo... e per festeggiare ecco altre foto, scattate col  telefonino e scusate la qualità... e stasera si festeggia : dolcetto o scherzetto! (hahaha siamo un pò in ritardo!) può darsi che lo scherzetto ce lo faccia il clima , che qua fa freddo-freddo e piove acqua gelata..speriamo non diventi neve..e lo sciame sismico che ha colpito la Romagna facciamo che si è fermato , vero??? baci a profusione...stasera sono così allegra che potrei anche cavalcare la mia scopa e volare fra i nuvoloni gridando : "LIBERAaaaa" ( come Margherita del famoso libro...)
Prugnolo che adora lo scatolone

mano di Budda

un cielo a pecorelle molto azzurro
Natale si avvicina

come si monta un comignolo!


mercoledì 28 novembre 2012

foto riassuntive

Tante cose troppe...devo ancora elaborarle... poi  le scriverò...ma intanto posto le foto...siamo stati su al tugurio 3 interi giorni da venerdì scorso a domenica compresa : prima caldo poi freddo.Infine anche martedì: pioggia anzi diluvio! e il ns. povero tetto che tiene ancora un poco per miracolo...ma sotto ho 30 bidoni che si riempiono di acqua!un concertino di plin plin, plon plon,plaff...ecc... 
;D la pioggia ha una sua voce e a volte canta, a volte piange e ascoltare il suo lamento melodico attraverso il passaggio dal tetto mi ha fatto capire tanto; ho percepito l'energia del ns.povero tugurio che è stato costruito intorno al 1880...con aggiunte nel 1912,  nel 1954...e infine nel 1982. Ora nel 2012 ( visto quanti 2?!) ha ricominciato a vivere e ha una sua lunga storia da raccontarmi, la ns. casa ha un'anima e dovrò capire cosa vuole perché noi si possa finirla e andarci a vivere...Sì sembrano discorsi folli ma se 5 anni fa l'abbiamo comprata , al di là di ogni ragionamento , un motivo dietro - karma- ci sarà e devo solo comprenderlo fino in fondo!...Comunque oltre le trasferte tuguriose, altri guai all'orizzonte ma ne parlerò solo quando saprò di che entità sono...anche la salute nel 2012 è stata molto carente (non parlo solo della mia) quindi speriamo che sto stillicidio di anno finisca e il 2013 inizi in miglior modo (e chi è superstizioso? dopo un 12 così disastroso persino il 13 mi sembra di buon auspicio!hahahah...)vi lascio con foto ...statemi bene, un fine settimana di luce e tanto amore a tutti voi.







mercoledì 21 novembre 2012

serenità

Bene la prima parte della settimana è andata, ieri ho "fatto" quella famosa seduta di chiamiamola impropriamente "psicoterapia" nota come "costellazione familiare "..è stata una seduta individuale e privata ...ne sono entusiasta! Non posso e non vorrei comunque parlarne nello specifico, ma credetemi ...forse è giunta al momento giusto,forse ero "pronta" io, forse era destino, forse l'unica fortuna è aver incontrato una terapeuta in gamba... insomma so soltanto dirvi che se qualcuno ha dei grossi problemi riguardanti la famiglia d'origine , consiglierei di provare perchè ne potrebbe trarre grossi giovamenti. E oggi guardo al mio passato con tranquillità, al mio presente con più sicurezza e al mio futuro con pacata serenità... Non me lo aspettavo e per una "SanTommaso" come me  ,diffidente e ansiosa direi che è una gran ammissione!Ora posso anche pensare di partecipare a qualche gruppo di costellazione ma non è necessario ,se lo farò sarà solo per ampliare la mia conoscenza e non per necessità... Con una seduta ho tolto dalle mie spalle un grosso peso che mi schiacciava da anni e direi che è un risultato notevole.
 Torno alle cose comuni e incorcio le dita per il controllo medico che farò in settimana...
per aspera ad astra...

domenica 18 novembre 2012

ginepri e rose strappate,travi e tetti traballanti

Che questo fine settimana io sia stata al tugurio ormai è nella norma...ma che martedì e mercoledì mi girassero le eliche dell'unico neurone, è già più strano (forse l'eclissi di sole in Australia? mah!) poi giovedì ero già più tranquilla ( see...comunque son riuscita ad acquistare il materiale che mi mancava) e venerdì ero già su al tugurio a farmi passare i giramenti...come ? Ma lavorando! Care mie : il lavoro manuale pesante è, insieme allo sport, l'unica cosa che fa calare la pazzia (fidatevi, me ne intendo-di follia- più di quel che potete supporre!;D). E venerdì c'era un bel sole, ma al pomeriggio era freschino e venerdì notte non vi dico...sabato poi semi nuvolo e l'aria aveva cambiato odore...aveva già quel pizzichino semi invernale, finalmente! Tra un lavoro e l'altro (sto continuando a convertire la ruggine...ancora un pò e dò il "ferox" pure ai gatti!;DD e verniciando qua e là tutto quello che è da rismaltare -praticamente tutto-) dicevo..tra un lavoretto e l'altro, siam andati a piedi giù alla sorgente e abbiamo scoperto che acc..acc... ai cacciatori (che mille zecche li mordano nelle parti molli!) han devastato due stupende rose canine e un ginepro che crescevano lungo un sentiero perché, si vede che, i lorsignori bastardissimi, non ci passavano agevolmente e così a colpi di ascia o altro, han segato quasi a zero due meravigliosi cespugli di rosa canina e un bellissimo ginepro che era parecchio grande .. "che li possino..."! Intanto il ginepro è specie protetta ed io sognavo di raccogliere solo alcune bacche così come per le rose...per fare un liquorino.sniff... Sono sicura che siano stati loro perché i rami erano segati (cosa che non fanno i caprioli o i cinghiali!) e poi c'erano evidenti tracce.
 :(( Comunque spero di esser riuscita a salvare quello che rimaneva e ho ripiantato qualche talea da noi ..staremo a vedere. Altra piccola nota per il mio diario: sono salita in soffitta o meglio nel sottotetto del tugurio e ho fatto pulizia ,camminando attentamente solo dove era più sicuro ,visto che metà solaio sta crollando! Ho scattato alcune foto e studiato lo stato delle travi..ossignur.. Intanto Vl. ha fatto il buco nel tetto della stalla per montare il secondo camino (una stufa a Nord e una a Sud,ricordate?!)e ha cementato l'attacco, se va bene il prossimo fine settimana forse riscalderemo nella zona dove dormiamo! evvai che lusso, i pinguini smetteranno di chiederci in prestito i piumini!;D Ho raccolto gli unici 3 cavoli capucci salvati dall'attacco di lumache e strappati alle grinfie di MR.Istrice!(sono buonissimi crudi in insalata anche se piccinie forse non maturi) e ho ricontato i cachi...non erano 5 come credevo bensì 8! ueee!!! 8!!! e 2 li ho colti maturi e già slurpati alla grande! ecco..altro per ora...Mi aspetta una settimana difficile : un controllo medico importante , una seduta psico altrettanto (ho deciso: farò una terapia ,una costellazione familiare, ma individuale non di gruppo-vedi post precedente) e in più dovrò decidere col geometra che fare del fienile ecc.. viste le finanze a zero e l'IMU incombente !aloa e buona settimana a tutti voi ...

ginepro

glicine

bacche rosa canina

sportellino a metà restauro

sottotetto



scala molto ripida

giovedì 15 novembre 2012

notizie tratte dal web sulle costellazioni familiari

Le costellazioni familiari e sistemiche sono una presunta
forma di psicoterapia, della quale non esistono prove scientifiche di efficacia e che sono spesso state avvicinate a modelli esplicativi di tipo pseudoscientifico.
La tecnica dichiara di basarsi su teorie e prassi psicologiche, a partire dalla psicoanalisi (Bert Hellinger, l'ideatore delle costellazioni familiari, è stato sacerdote prima ... che psicoanalista), riprendendo poi molti aspetti dalla psicoterapia della Gestalt, dalla psicoterapia sistemico familiare, dall'ipnosi eriksoniana, e dallo psicodramma di Moreno.
Bert Hellinger a partire dal 1980 espose le basi delle sue linee teoretiche e metodologiche in merito alle costellazioni familiari e sistemiche. Poco dopo, in Francia Anne Schützenberger mise a punto una tecnica che si potrebbe definire sorella delle costellazioni familiari, chiamata "Sindrome degli Antenati". Qualche anno più tardi nel '90, due sorelle psicoterapeute del Mental Research Institute di Palo Alto, Doris e Lise Langlois, misero a punto un'altra tecnica simile, dandole il nome di "psicogenealogia".
Secondo Hellinger e i suoi sostenitori gli elementi teoretici che sono alla base della terapia sarebbero ripresi da numerose concezioni e pratiche sviluppate nell'ambito della psicologia e della psicoanalisi, ma anche di altre definite come pseudoscientifiche. Hellinger ritiene che - a suo parere - la vita di ognuno sarebbe condizionata da destini e sentimenti che non sarebbero veramente propri e personali; anche malattie gravi, il desiderio di morte e problemi sul lavoro potrebbero essere dovuti, secondo questa sua teoria, a "irretimenti" del sistema-famiglia e, a suo dire, potrebbero essere portati alla luce attraverso il processo delle cosiddette "costellazioni familiari".

Cosa sono le Costellazioni Familiari
Le Costellazioni Familiari sono uno degli strumenti più efficaci nella risoluzione dei problemi e nella crescita personale e spirituale.
Il metodo è molto semplice.
Esso funziona su un sistema chiamato anche “Movimento dell’anima”.
In termini più semplici e comprensibili, le persone che si trovano coinvolte in una Costellazione o come rappresentanti o come soggetti principali, cominceranno ad avvertire delle sensazioni connesse alle persone che stanno rappresentando e, seguendo tali sensazioni,
andranno a muovere energie molto profonde,
fino a darci la possibilità di risolvere o rendere chiare certe cose
che non riuscivamo a capire. Ora, per comprenderci meglio,
vediamo cosa accadrebbe praticamente in una Costellazione:
il soggetto chiede di lavorare su qualcosa che lo riguarda, un blocco,
una situazione famigliare, una questione professionale ecc.
In base alla situazione chiederò al soggetto di scegliere fra le persone presenti alcuni rappresentanti che andranno a rappresentare membri della sua famiglia, il suo lavoro, i suoi figli, una casa o altre cose,sempre in base a ciò che si vuole vedere.
Chiederò inizialmente di scegliere anche una persona che rappresenterà
sè stesso e lo inviterò a disporre i rappresentanti nel campo di lavoro.
Una volta fatto questo primo passo la Costellazione ha inizio.
I rappresentanti cominceranno ad avvertire molte cose, ma soprattutto,
senza parlare, inizieranno a compiere azioni.
La loro comunicazione fisica sarà la chiave di lettura più importante.
E’ sorprendente notare come certe dinamiche o certi comportamenti,
anche quando i rappresentanti non hanno mai conosciuto le persone
che stanno rappresentando, corrispondano esattamente a quelle persone.
Ma la cosa importante è proprio il “movimento dell’anima” o “movimento”.Da ciò che accade possiamo osservare come realmente si stiano muovendo certe cose nella nostra vita.
Alle volte ci sorprendiamo nel vedere che ciò che accade in una Costellazione è molto differente da quello che pensavamo, ma poi capiamo che effettivamente, ad un livello più profondo, le cose stanno così. Questo ci viene in aiuto aprendoci ad una visione più chiara.
Arriva così la consapevolezza e grazie a questo possiamo trovare delle soluzioni. Già nella costellazione molte soluzioni arrivano in modo naturale. I rappresentanti, spinti da moti interiori naturali, quali l’amore, la fedeltà,la fiducia, il coraggio, che emergono all’interno del sistema,
tendono verso l’armonia o l’ordine delle cose.Tutto si muove da solo e cerca da solo una soluzione possibile.
Come funzionano.
Il metodo delle Costellazioni Familiari funziona sulla base di un movimento naturale che scorre in ognuno di noi. Questo movimento,
che potremmo anche chiamare energia, vita, amore, spinta evolutiva
e in tanti altri modi, ci guida anche inconsciamente.
I rappresentanti che vanno a dare vita alla Costellazione Familiare,
sono spinti e catturati da questa forza, senza poter interferire con la mente. Queste forze baipassano la nostra volontà e il movimento dell’anima o dello spirito diventerà visibile. Basterà osservare: se ci sono morti, qualcuno guarderà in terra.
Altri rappresentanti si guarderanno, piangeranno, si volteranno dando le spalle a coloro che sembrava amassero. Si incammineranno in direzioni a noi sconosciute. Il linguaggio del corpo metterà in evidenza qualcosa e da questo si potranno capire cose accadute o cose che stanno succedendo e che vorranno arrivare. Il lavoro consisterà nel cercare di riordinare la' dove queste spinte saranno accecate da fatti non risolti.
Questo è ciò che bisogna fae in una Costellazione: dare la possibilità ai membri coinvolti in una determinata vicenda, di ritrovare ordine.
L’ordine arriva quando le cose sono giuste e accettate e quando gli ordini dell’amore sono riconosciuti.
Ho scelto di riportare qui di seguito le parole di Hellinger
(tratte dal sito ufficiale della Helinger Schule)
- Cosa viene alla luce sugli ordini dell’amore con la costellazione familiare?
Nella costellazione familiare, così come io l’affronto e la mostro,
viene messo in scena un rappresentante per una persona
che vuole chiarire qualcosa per sé. Per esempio, vuole chiarire quali possono essere i retroscena di una malattia o delle sue difficoltà nella relazione di coppia o cosa ci sia d’intralcio al suo successo nella vita.
A tal riguardo, il rappresentante ha bisogno di sapere solo poco o proprio nulla.Si rivela che appena viene messo in scena, entra in contatto con un altro mondo spirituale, dal quale  riceve precise informazioni su ciò.Non solo il rappresentante deve sapere solo poche informazioni concrete, ma egli non si deve neanche fare nessuna idea sulle informazioni che gli arrivano Egli, coinvolto, si deve lasciar prendere da un movimento che si impadronisce di lui.
Per esempio, abbassa il suo sguardo senza che possa resistere
a questo movimento, o egli si gira e guarda in una direzione specifica.
Se il rappresentante guarda il pavimento, il costellatore sceglie una seconda persona e la prega di stendersi con la schiena sul pavimentodavanti a questo rappresentante.
Dall’esperienza, il costellatore sa che se un rappresentante
dà lo sguardo al pavimento, guarda ad un morto. Sa anche di più.
La persona,  rappresentata dal rappresentante, è attratta da un morto.
Così, in breve, viene alla luce di cosa si tratta per lei. Si tratta di vita e morte. Quando il primo rappresentante se ne va e guarda in una direzione particolare, il costellatore sceglie un ulteriore rappresentante e lo mette in scena là, dove va lo sguardo del primo rappresentante.
Nessuno sa, chi rappresenta quest’altra persona e allo stesso modo,
poco o nulla si sa, su chi rappresenta la persona stesa sul pavimento.
Tuttavia, i rappresentanti vengono presi da un movimento che li cattura.
In questo modo, si sviluppa una costellazione passo, passo.
Anche la persona della quale si tratta, viene presa da un movimento.
Per esempio, lei piange, o ella stessa entra nella costellazione e si mette vicino alla persona che giace sul pavimento senza che di regola venga  detta alcuna parola. Tutto prosegue come guidato da mano sconosciuta.
Allo stesso tempo, anche gli spettatori che condividono la costellazione vengono presi da sentimenti simili. Improvvisamente, essi riconoscono che ciò che si svolge davanti ai loro occhi ha qualcosa a che fare anche con loro.
L’altra dimensione
La domanda è: da dove viene questo movimento che si manifesta nei rappresentanti,  nel costellatore e in coloro che,allo stesso modo, ne vengono catturati? Viene da una dimensione spirituale che ci avvolge completamente esternamente e in profondità.  Ci afferra irresistibilmente, in un modo che aiuta.Ci  afferra personalmente e allo stesso tempo,afferra  tutti  coloro con i quali noi siamo in contatto e dobbiamo essere in contatto.Ci mette in contatto con coloro,con i quali, in qualche modo anche da sempre, eravamo separati.Vale a dire: è un movimento dell’amore.E’ il movimento di un amore più completo.E’ un movimento creativo che mette ordine in qualcosa che era in disordine.Ciò presuppone che noi ci lasciamo prendere da questo movimento, senza propri desideri  ed intenzioni, solo posseduti da esso.Vale a dire che noi diventiamo in esso aperti e davanti a lui piccoli.
Perché fare una Costellazione familiare?
Ci possono essere molti motivi per cui fare una Costellazione Familiare.
Si può lavorare su ogni sorta di problema e ritrovare ordine e chiarezza interiore. Una Costellazione può essere fatta per un disagio o una situazione lavorativa, per un problema con la famiglia, con la moglie o il marito,per difficoltà nell’educazione dei figli,per disagi personali ai quali non si riesce a dare una collocazione.
Anche malattie e problemi fisici hanno origini sistemiche (familiari).
Dipendenze, stati d’animo che disturbano la nostra vita.
Non ci sono limiti alle Costellazioni Familiari.
Una persona può cercare chiarezza in ciò che è importante per se.
Il facilitatore non è li per giudicare e dire cosa è giusto o sbagliato
o consigliare qualcosa, ma solo per permettere e facilitare una soluzione.
La soluzione è sempre e solo una cosa che può emergere da se,
quando le condizioni lo permettono.Le Costellazioni Familiari agevolano questa possibilità e fanno in modo di rimettere in ordine la coscienza familiare che la persona porta con se e in se.
Quando c’è ordine c’è forza e quando c’è forza arrivano le soluzioni.
Gli ordini della vita La vita non è un caos casuale, ma segue un ordine preciso.Anche se non riusciamo a vederlo, il caos è un movimento che tende all’ordine. Il lavoro sistemico delle Costellazioni Familiari ci mostra in modo evidente le origini del disordine e il movimento animato dalle forze della vita. Noi tutti appariamo come strumenti mossi da queste forze per le quali siamo al servizio. Sono infatti queste forze, che Hellinger chiama, “movimento dello spirito”, che cercano di riportare l’ordine.Nelle Costellazioni impariamo a seguirle e a fidarci di loro.
Quando c’è ordine torna la pace e c’è più forza per tutti.
Questo vale in ogni ambito della vita.
Se un figlio prende il posto del padre questo crea disordine.
Se una madre vuole essere amica dei figli, questo crea disordine.
Se un padre si rifugia dietro alla moglie, questo porta disordine.
L’ordine segue una sua legge naturale e attraverso le Costellazioni
possiamo comprendere quali siano gli ordini naturali nella famiglia,
nelle relazioni, sul lavoro. I criteri che possiamo osservare sul lavoro
sono molto simili a quelli esistenti nella famiglia.
Se per esempio il direttore di una azienda abbandona i suoi dipendenti,
questo si riperquote nel suo animo. Se un dipendente cerca di prevaricare il proprio capo, crea disordine in quel sistema, come quando il figlio maggiore vuole porsi sopra al padre.Quello che sto presentando non è seguito da un giudizio,ma dalla semplice osservazione. Noi possiamo osservare che è così.
Prendere atto di ciò che da ordine e ciò che crea disordine ci permette
1) di cercare con maggiore chiarezza le origini del disordine,
2) possiamo trovare una soluzione che riporti l’ordine.
Con le Costellazioni Familiari guardiamo le origini dei disordini
e lasciando agire le forze della vita o forze dello spirito,osserviamo che la natura cerca in modo naturale di rimettere ordine nel sistema. Grazie al lavoro sistemico, possiamo risolvere cose molto lontane nel tempo. Molti disordini nascono da piccoli, altri nascono ancora prima di noi,nei nonni, nei bis nonni e in storie di vita che con le Costellazioni possiamo ossevare,comprendere e aiutare.Un disordine nel sistema familiare,anche se lontano nel tempo, si riperquote su tutto il sistema. Lo stesso vale sul lavoro. Quando rimettiamo ordine, arriva anche amore,forza, chiarezza e si aprono nuove prospettive e nuove stradeche prima non potevamo intraprendere perchè le nostre forze erano impegnate altrove.

martedì 13 novembre 2012

foto tramonto strano rossogrigio

ci sono ancora eh!! ieri al tugurio c'era un cielo stranissimo e anche se gli scatti non sono belli ve li posto! ..continuano i lavori di sempre... e pian piano qualcosa prende forma, ho portato su un materasso e vedere la nuova casetta di legno dentro la stalla ,con un vero letto e un vero materasso (e non più divani coi sacchi a pelo) mi ha emozionato tanto...





 un bacione a tutte voi...

venerdì 9 novembre 2012

sondaggio-quesito copiato

L'ho letto in rete e vi rimando il quesito...

"Se una mattina di giorno festivo il vs. o la vs.partner vi portasse la colazione a letto, sarebbe cosa che potrebbe cambiarvi l'umore? Vi lascerebbe piacevolmente sorpresi, indifferenti o addirittura sarebbe sgradita?"
Grazie se risponderete alla mia curiosità..."
Siccome è una cosa che mi piacerebbe molto ...quando ho letto ciò mi è venuto da riportarlo qua e spero di leggere alcune risposte ! grazie ...ciao

giovedì 8 novembre 2012

ultime da sfigolandia

Dunque  il tempo fa il matto: giornate di sole e caldo quasi primaverile e poi pioggia e vento forte con freddo di notte , molto freddo... questo al tugurio! A BO invece più mite! I raffreddori vari con tosse si sono acquietati e quindi : tutto ok, tutto ok??? Sicuri??? Ma quando mai!!!hahaha...
Volete un indizio?
C'era una volta una piccola e bastardissima z. che non sapeva dove andare ...era caldo, un gran caldo e lei non voleva saperne di comportarsi da brava z. e fare il suo dovere, cioè in autunno stare dove avrebbe dovuto! NO...la piccola e fetentissima z. era rivoluzionaria e perciò decise di fare una visita quanto mai inaspettata e sgradita a Val! La meschina e tapina Val mai, e poi mai, si sarebbe aspettata tale visita e infatti non se ne accorse; non seppe per ben un giorno di essere divenuta un bel comodo rifugio  per Z. Quando se ne accorse , alle 2 del mattino fra la domenica e il lunedì, fu un putiferio e...cominciarono i guai! Vennero accese le luci in camera, vennero implorati Santi e Affini (Angeli , Arcangeli) e disturbato tutto il Paradiso...indi  V.L. inforcò occhiali , preparò lenti di ingradimento e luci da tavolo operatorio...vennero sterilizzati aghi ,pinze e forbicine..preparate garze e alcool a 90° e si cominciò l'operazione di estrazione, molto dolorosa...ma vuoi mai che tutto filasse liscio? NO! Z. era tosta e si fece spezzare a metà piuttosto che lasciare il caldo corpicino di Val...e così santiando ulteriormente si dovette ricorrere ad un taglio più profondo per estrarre anche il resto e ovvio senza anestesia! Fu una notte laboriosa, ma infine Val e V.L. (il consorte) ne uscirono vittoriosi , diciamo Val un po' dolorante!
La malefica e temibile Z la Zecca (sput sput) era stata tolta ... poi son seguite telefonate alla dottoressa ecc..ecc... e ora devo aspettare dai 20 ai 40 gg. per vedere se va tutto bene o se compare il malefico cerchietto/spirale rossa che indicherebbe infezione da Borelia...per il morso della suddetta zecca...
 Che volete farci, quando è sfiga è sfiga!
 Mi vesto sempre da palombaro e sto attenta, prendo precauzioni e  uso anti punture, ma su al tugurio c'è il passaggio di animali ungulati, portatori di zecche, poi queste si attaccano anche ai gatti..e hai voglia a tenere tutto pulito, a usare presidi medici di protezione ecc.. a volte sfuggono (sono piccole ..si misurano a millimetri!) e quando pungono non sempre si sente..anzi...sono così brave da inserirsi sotto pelle e uno se ne accorge solo dopo che le fameliche disgraziate stanno  succhiando da mezza giornata...bleah!
 Il pericolo è il morbo di Lyme...ma non tutte le zecche ne sono affette...
La difficoltà è nel toglierle intere e non lasciare dentro la testa o gli "uncini" ..e comunque a volte anche quelli del Pronto Soccorso non riescono a operare bene!
 La profilassi è consigliata ma, siccome io ho grossi problemi di allergia agli antibiotici (e ti pareva?) meglio aspettare di vedere se ho preso l'infezione  o no e casomai intervenire. Intanto sto usando il tea tree oil (su consiglio medico) e impacchi di acqua salata tiepida e il ponfo è calato e poi aspetto e spero e prego!
Comunque ..nota per avvertire il Mondo  o qualche diavoletto (umano e non) :
 non mi abbatto, io vado avanti ed è inutile che voi diavoletti sperate che io muoia o perisca; sono troppo tranquilla ORA ...
nulla mi può più accadere nei Tuoi Pascoli...
perché so che c'è Chi mi protegge (non sono presuntuosa ...è che di Là per ora non mi vogliono : sono troppo casinista e rompiballe!hahaha;D)
quindi rassegnatevi o voi che ci sperate...
Ross è "hard to die" peggio di Bruce Willis...;D e poi, anche se animalista, ho deciso di depennare le zecche dalla lista di animali  da amare..ecco..mi spiace ma d'ora in poi per me le zecche sono alla pari ,alla stregua, dei cacciatori!hihihi...
and all for now... vi saluto  e vi farò sapere !

domenica 4 novembre 2012

lavori al tugurio,malattie,rimedi omeopatici e virus letali emotivi

Oggi sono a casa, ieri e l'altroieri su al tugurio..soliti lavori : carteggiato lo sportello-finestra e ridato altra pasta legno a terminare di chiudere i buchi (l'ho praticamente ricostruito), poi dato seconda mano convertitore al portone in ferro nel lato interno e dato prima mano smalto antiruggine color rosso mattone al lato esterno (almeno quando piove la ruggine non ricomincia  a mangiarsi il ferro!) dovrò poi scegliere il colore definitivo... Cominciato a dare il convertitore pure al cancello d'entrata che dopo 2 anni ha dato i primi segni di ruggine qua e là...;((...che lavoro infinito...ma se non blocco la ruggine mi si disfano le cose! Così soliti lavoretti, clima stranissimo: prima sole poi vento fortissimo e poi sole e pioggia e nuvoloni e infine fresco...la mia tosse -alleata  a mal di gola e raffreddore- è sempre presente  a farmi compagnia , per forza!;) Lavoro all'aperto e niente conta : ne R1+ R6, ne Omeogriphi della Guna ..ecc... ma non sto male, è solo un semplice malanno di stagione e in più credo molto alla componente mentale-emotiva. Sono molto in ansia, ho fretta di finire alcuni lavori perchè temo l'arrivo della neve e del gelo, non sono molto tranquilla per la salute di mio marito e confesso che risento dei guai dell'ultimo anno pesantissimo...e poi... non è che ora la situazione sia così rosea, anzi! e allora è naturale che il mio fisico si abbatta e che tosse ecc mi facciano compagnia, quando non si è in perfetta armonia le difese immunitarie scendono.
Comunque ce la farò...vero???!;DD
 E' che oltre ai "pensieri"problemi sentimentali ci sono i dubbi per il futuro , per il lavoro , per il tugurio, il timore di aver perso qualche amico e la voglia di scappare su al tugurio ma con la reale consapevolezza che lassù molte cose saranno diverse, più difficili, più lontane..
la mia vita cambierà totalmente e il mio segno di terra-ascendente acqua... anela e al contempo teme i cambiamenti!
Una parte di me è là e l'altra è in bilico o meglio ad un bel bivio!
Vabbè : sono forte, ce la farò..

 ma so anche che sono "malata"...
malata di troppo amore...
anni fa ho contratto un virus letale che ormai si è cronicizzato...
sono riuscita  a non perire (che di solito i virus letali ti portano a morte!;D)
ma  non sono guarita...ne immunizzata!
 Non c'è antidoto, non c'è ne vaccino ne rimedio...
e il mio vurs letale..
sei tu amore mio, tu mio caro "ex"santuomo...
ora posso solo chiamarti così.. V.L. ..

Presente il film "La spada nella roccia"? Quando Merlino duella con Maga Magò e vince ?
Ecco: tu sei Merlino, tu sei quel virus...
ed io sono qua col cuore a pois...
con ponfi e ponfetti ...e so che non uscirai mai dalla mia vita e dal mio sangue ...
anche se te ne andassi mille volte e
mille-mila miglia lontano... !
 :D

giovedì 1 novembre 2012

rimedi improbabili e improvvisati anti tosse

Uhh mamma siamo al primo di novembre...;D snort! dunque che ho fatto nell'ultima settimana?( giusto per ricordarmi ,visto che è un diario!) .
Ecco : sabato scorso all'Ikea con amica D. (eravamo raffreddate entrambe ma un giro all'Ikea a mangiar dolcetti svedesi  non si rifiuta mai:DD) e siam uscite con ehm...biscotti allo zenzero, 2piatti coloratissimi e un filtro da tè! Ho visto il materasso che voglio..appena racimolo i soldi: Sultan Favanag in lattice che meraviglia ,ma 229 euracci per una piazza e mezza...;(
Domenica siam andati nel pomeriggio da un'amica a far meditazione, pomeriggio piacevolissimo : ci ha accolto con dolce squisito e tisane e chiacchiere...che persona meravigliosa.
Lun. normale, martedì di nuovo tugurio: c'era il sole ma freddo che pelava e ho continuato a dar la pasta legno allo sportellino-finestra da rimontare in soffitta e altri lavori ma ho peggiorato il raffreddore!;D Mercol.a FE (ti ho pensata Gata) alla Bricoman a prendere misure di finestre varie (sto cercando offerte e sconti e ho capito che le misure non corrispondono ma non posso far fare nulla su misura..troppo costoso, quindi rimpicciolirò o ingrandirò i "buchi" per le finestre adattandole alle misure moderne -dove potrò)...Ommamma come diventa complicato..per ora chiudo i buchi con telai di legnaccio e teli di plastica da serra!;D .
e ho pure trovato un bidone da5 litri di antitarlo e antifunghi per vecchie travi di legno.
Ieri sera niente festa per Samhain , troppo raffreddata,quindi non ho inforcato la scopa e non sono andata al sabba ;DD !
Oggi avrei dovuto andar su al tugurio ma non solo io starnutivo e tossivo...e così siam rimasti a casa ed io per riposarmi nel pomeriggio (dopo che in tardissima mattinata son andata da LeroyM. a comprar 2 teli di plastica da serra) mi sono montata i teli in terrazzo  da sola ! per chiudere suddetto terrazzo e far sì che i gatti non abbiano freddo quando escono  dalla gattaiola e vanno ad espletare le loro funzioni corporee nelle vaschette che stanno là! E a dir il vero, chiudendo con i teli il terrazzo che è aperto, è meno freddo in casa e risparmio notevolmente sul gas della caldaia!Tanto a primavera smonto tutto...e lo so che non è bello implasticare e fasciare il terrazzo ma è necessario! Ovvio ora tossisco ..ma chissene..avevo da fare, non potevo rimandare  questi lavori a quando starò bene!E giù di sciroppo omeopatico (Grintuss dell'Aboca , è squisito!) e tisane all'echinacea e tè allo zenzero ecc.. In questo mese ho sempre avuto fame e ho recuperato sui chili persi in primavera...ma ora devo ritrovare il giusto equilibrio!quindi spero di finire presto il vino speziato e la cioccolata..ahhhh che mi son ritrovata a far questo miscuglio : in una tazza ho messo un quadrato di cioccolato fondente , un quadrato di cioccolata all'arancio (erano resti-avanzi!) mezzo bicchiere di vino rosso speziato (cannella, chiodi garofano) più mezzo cucchiaino di zenzero in polvere e un cucchiaino intero di anice stellato in polvere...messo in microonde per un minuto a potenza 600 (è bassa potenza) e poi mescolato con forza e sorbito...uhmmm che roba... la tosse non passa ma è di un buono ..ma di un buono!!;DDD