giovedì 15 novembre 2012

notizie tratte dal web sulle costellazioni familiari

Le costellazioni familiari e sistemiche sono una presunta
forma di psicoterapia, della quale non esistono prove scientifiche di efficacia e che sono spesso state avvicinate a modelli esplicativi di tipo pseudoscientifico.
La tecnica dichiara di basarsi su teorie e prassi psicologiche, a partire dalla psicoanalisi (Bert Hellinger, l'ideatore delle costellazioni familiari, è stato sacerdote prima ... che psicoanalista), riprendendo poi molti aspetti dalla psicoterapia della Gestalt, dalla psicoterapia sistemico familiare, dall'ipnosi eriksoniana, e dallo psicodramma di Moreno.
Bert Hellinger a partire dal 1980 espose le basi delle sue linee teoretiche e metodologiche in merito alle costellazioni familiari e sistemiche. Poco dopo, in Francia Anne Schützenberger mise a punto una tecnica che si potrebbe definire sorella delle costellazioni familiari, chiamata "Sindrome degli Antenati". Qualche anno più tardi nel '90, due sorelle psicoterapeute del Mental Research Institute di Palo Alto, Doris e Lise Langlois, misero a punto un'altra tecnica simile, dandole il nome di "psicogenealogia".
Secondo Hellinger e i suoi sostenitori gli elementi teoretici che sono alla base della terapia sarebbero ripresi da numerose concezioni e pratiche sviluppate nell'ambito della psicologia e della psicoanalisi, ma anche di altre definite come pseudoscientifiche. Hellinger ritiene che - a suo parere - la vita di ognuno sarebbe condizionata da destini e sentimenti che non sarebbero veramente propri e personali; anche malattie gravi, il desiderio di morte e problemi sul lavoro potrebbero essere dovuti, secondo questa sua teoria, a "irretimenti" del sistema-famiglia e, a suo dire, potrebbero essere portati alla luce attraverso il processo delle cosiddette "costellazioni familiari".

Cosa sono le Costellazioni Familiari
Le Costellazioni Familiari sono uno degli strumenti più efficaci nella risoluzione dei problemi e nella crescita personale e spirituale.
Il metodo è molto semplice.
Esso funziona su un sistema chiamato anche “Movimento dell’anima”.
In termini più semplici e comprensibili, le persone che si trovano coinvolte in una Costellazione o come rappresentanti o come soggetti principali, cominceranno ad avvertire delle sensazioni connesse alle persone che stanno rappresentando e, seguendo tali sensazioni,
andranno a muovere energie molto profonde,
fino a darci la possibilità di risolvere o rendere chiare certe cose
che non riuscivamo a capire. Ora, per comprenderci meglio,
vediamo cosa accadrebbe praticamente in una Costellazione:
il soggetto chiede di lavorare su qualcosa che lo riguarda, un blocco,
una situazione famigliare, una questione professionale ecc.
In base alla situazione chiederò al soggetto di scegliere fra le persone presenti alcuni rappresentanti che andranno a rappresentare membri della sua famiglia, il suo lavoro, i suoi figli, una casa o altre cose,sempre in base a ciò che si vuole vedere.
Chiederò inizialmente di scegliere anche una persona che rappresenterà
sè stesso e lo inviterò a disporre i rappresentanti nel campo di lavoro.
Una volta fatto questo primo passo la Costellazione ha inizio.
I rappresentanti cominceranno ad avvertire molte cose, ma soprattutto,
senza parlare, inizieranno a compiere azioni.
La loro comunicazione fisica sarà la chiave di lettura più importante.
E’ sorprendente notare come certe dinamiche o certi comportamenti,
anche quando i rappresentanti non hanno mai conosciuto le persone
che stanno rappresentando, corrispondano esattamente a quelle persone.
Ma la cosa importante è proprio il “movimento dell’anima” o “movimento”.Da ciò che accade possiamo osservare come realmente si stiano muovendo certe cose nella nostra vita.
Alle volte ci sorprendiamo nel vedere che ciò che accade in una Costellazione è molto differente da quello che pensavamo, ma poi capiamo che effettivamente, ad un livello più profondo, le cose stanno così. Questo ci viene in aiuto aprendoci ad una visione più chiara.
Arriva così la consapevolezza e grazie a questo possiamo trovare delle soluzioni. Già nella costellazione molte soluzioni arrivano in modo naturale. I rappresentanti, spinti da moti interiori naturali, quali l’amore, la fedeltà,la fiducia, il coraggio, che emergono all’interno del sistema,
tendono verso l’armonia o l’ordine delle cose.Tutto si muove da solo e cerca da solo una soluzione possibile.
Come funzionano.
Il metodo delle Costellazioni Familiari funziona sulla base di un movimento naturale che scorre in ognuno di noi. Questo movimento,
che potremmo anche chiamare energia, vita, amore, spinta evolutiva
e in tanti altri modi, ci guida anche inconsciamente.
I rappresentanti che vanno a dare vita alla Costellazione Familiare,
sono spinti e catturati da questa forza, senza poter interferire con la mente. Queste forze baipassano la nostra volontà e il movimento dell’anima o dello spirito diventerà visibile. Basterà osservare: se ci sono morti, qualcuno guarderà in terra.
Altri rappresentanti si guarderanno, piangeranno, si volteranno dando le spalle a coloro che sembrava amassero. Si incammineranno in direzioni a noi sconosciute. Il linguaggio del corpo metterà in evidenza qualcosa e da questo si potranno capire cose accadute o cose che stanno succedendo e che vorranno arrivare. Il lavoro consisterà nel cercare di riordinare la' dove queste spinte saranno accecate da fatti non risolti.
Questo è ciò che bisogna fae in una Costellazione: dare la possibilità ai membri coinvolti in una determinata vicenda, di ritrovare ordine.
L’ordine arriva quando le cose sono giuste e accettate e quando gli ordini dell’amore sono riconosciuti.
Ho scelto di riportare qui di seguito le parole di Hellinger
(tratte dal sito ufficiale della Helinger Schule)
- Cosa viene alla luce sugli ordini dell’amore con la costellazione familiare?
Nella costellazione familiare, così come io l’affronto e la mostro,
viene messo in scena un rappresentante per una persona
che vuole chiarire qualcosa per sé. Per esempio, vuole chiarire quali possono essere i retroscena di una malattia o delle sue difficoltà nella relazione di coppia o cosa ci sia d’intralcio al suo successo nella vita.
A tal riguardo, il rappresentante ha bisogno di sapere solo poco o proprio nulla.Si rivela che appena viene messo in scena, entra in contatto con un altro mondo spirituale, dal quale  riceve precise informazioni su ciò.Non solo il rappresentante deve sapere solo poche informazioni concrete, ma egli non si deve neanche fare nessuna idea sulle informazioni che gli arrivano Egli, coinvolto, si deve lasciar prendere da un movimento che si impadronisce di lui.
Per esempio, abbassa il suo sguardo senza che possa resistere
a questo movimento, o egli si gira e guarda in una direzione specifica.
Se il rappresentante guarda il pavimento, il costellatore sceglie una seconda persona e la prega di stendersi con la schiena sul pavimentodavanti a questo rappresentante.
Dall’esperienza, il costellatore sa che se un rappresentante
dà lo sguardo al pavimento, guarda ad un morto. Sa anche di più.
La persona,  rappresentata dal rappresentante, è attratta da un morto.
Così, in breve, viene alla luce di cosa si tratta per lei. Si tratta di vita e morte. Quando il primo rappresentante se ne va e guarda in una direzione particolare, il costellatore sceglie un ulteriore rappresentante e lo mette in scena là, dove va lo sguardo del primo rappresentante.
Nessuno sa, chi rappresenta quest’altra persona e allo stesso modo,
poco o nulla si sa, su chi rappresenta la persona stesa sul pavimento.
Tuttavia, i rappresentanti vengono presi da un movimento che li cattura.
In questo modo, si sviluppa una costellazione passo, passo.
Anche la persona della quale si tratta, viene presa da un movimento.
Per esempio, lei piange, o ella stessa entra nella costellazione e si mette vicino alla persona che giace sul pavimento senza che di regola venga  detta alcuna parola. Tutto prosegue come guidato da mano sconosciuta.
Allo stesso tempo, anche gli spettatori che condividono la costellazione vengono presi da sentimenti simili. Improvvisamente, essi riconoscono che ciò che si svolge davanti ai loro occhi ha qualcosa a che fare anche con loro.
L’altra dimensione
La domanda è: da dove viene questo movimento che si manifesta nei rappresentanti,  nel costellatore e in coloro che,allo stesso modo, ne vengono catturati? Viene da una dimensione spirituale che ci avvolge completamente esternamente e in profondità.  Ci afferra irresistibilmente, in un modo che aiuta.Ci  afferra personalmente e allo stesso tempo,afferra  tutti  coloro con i quali noi siamo in contatto e dobbiamo essere in contatto.Ci mette in contatto con coloro,con i quali, in qualche modo anche da sempre, eravamo separati.Vale a dire: è un movimento dell’amore.E’ il movimento di un amore più completo.E’ un movimento creativo che mette ordine in qualcosa che era in disordine.Ciò presuppone che noi ci lasciamo prendere da questo movimento, senza propri desideri  ed intenzioni, solo posseduti da esso.Vale a dire che noi diventiamo in esso aperti e davanti a lui piccoli.
Perché fare una Costellazione familiare?
Ci possono essere molti motivi per cui fare una Costellazione Familiare.
Si può lavorare su ogni sorta di problema e ritrovare ordine e chiarezza interiore. Una Costellazione può essere fatta per un disagio o una situazione lavorativa, per un problema con la famiglia, con la moglie o il marito,per difficoltà nell’educazione dei figli,per disagi personali ai quali non si riesce a dare una collocazione.
Anche malattie e problemi fisici hanno origini sistemiche (familiari).
Dipendenze, stati d’animo che disturbano la nostra vita.
Non ci sono limiti alle Costellazioni Familiari.
Una persona può cercare chiarezza in ciò che è importante per se.
Il facilitatore non è li per giudicare e dire cosa è giusto o sbagliato
o consigliare qualcosa, ma solo per permettere e facilitare una soluzione.
La soluzione è sempre e solo una cosa che può emergere da se,
quando le condizioni lo permettono.Le Costellazioni Familiari agevolano questa possibilità e fanno in modo di rimettere in ordine la coscienza familiare che la persona porta con se e in se.
Quando c’è ordine c’è forza e quando c’è forza arrivano le soluzioni.
Gli ordini della vita La vita non è un caos casuale, ma segue un ordine preciso.Anche se non riusciamo a vederlo, il caos è un movimento che tende all’ordine. Il lavoro sistemico delle Costellazioni Familiari ci mostra in modo evidente le origini del disordine e il movimento animato dalle forze della vita. Noi tutti appariamo come strumenti mossi da queste forze per le quali siamo al servizio. Sono infatti queste forze, che Hellinger chiama, “movimento dello spirito”, che cercano di riportare l’ordine.Nelle Costellazioni impariamo a seguirle e a fidarci di loro.
Quando c’è ordine torna la pace e c’è più forza per tutti.
Questo vale in ogni ambito della vita.
Se un figlio prende il posto del padre questo crea disordine.
Se una madre vuole essere amica dei figli, questo crea disordine.
Se un padre si rifugia dietro alla moglie, questo porta disordine.
L’ordine segue una sua legge naturale e attraverso le Costellazioni
possiamo comprendere quali siano gli ordini naturali nella famiglia,
nelle relazioni, sul lavoro. I criteri che possiamo osservare sul lavoro
sono molto simili a quelli esistenti nella famiglia.
Se per esempio il direttore di una azienda abbandona i suoi dipendenti,
questo si riperquote nel suo animo. Se un dipendente cerca di prevaricare il proprio capo, crea disordine in quel sistema, come quando il figlio maggiore vuole porsi sopra al padre.Quello che sto presentando non è seguito da un giudizio,ma dalla semplice osservazione. Noi possiamo osservare che è così.
Prendere atto di ciò che da ordine e ciò che crea disordine ci permette
1) di cercare con maggiore chiarezza le origini del disordine,
2) possiamo trovare una soluzione che riporti l’ordine.
Con le Costellazioni Familiari guardiamo le origini dei disordini
e lasciando agire le forze della vita o forze dello spirito,osserviamo che la natura cerca in modo naturale di rimettere ordine nel sistema. Grazie al lavoro sistemico, possiamo risolvere cose molto lontane nel tempo. Molti disordini nascono da piccoli, altri nascono ancora prima di noi,nei nonni, nei bis nonni e in storie di vita che con le Costellazioni possiamo ossevare,comprendere e aiutare.Un disordine nel sistema familiare,anche se lontano nel tempo, si riperquote su tutto il sistema. Lo stesso vale sul lavoro. Quando rimettiamo ordine, arriva anche amore,forza, chiarezza e si aprono nuove prospettive e nuove stradeche prima non potevamo intraprendere perchè le nostre forze erano impegnate altrove.

2 commenti:

strega bugiarda ha detto...

Interessante.. molto ritornerò a leggerti

valverde ha detto...

Cara è veramente una cosa speciale...ne riscriverò! mi ha aiutato molto...
bacioni
ross