lunedì 16 dicembre 2013

lettere dal passato

sono qua ..sì ci sono...a metà! 18 gg.lontana dal blog..uhm...sono tanti ma ormai va così!i 7 gattini stanno bene si sono ripresi, Pepe sta meglio ma dove gli abbiamo praticato le punture gli sono venute delle placche dure (è un effetto del Baytril) ..uff... comunque è andata... Abbiamo anche sterilizzato Ged ed è stato difficile perchè è rimasto intontito 3 gg. e pure con febbre ecc..ma ormai questa odissea felina è terminata. In compenso sono andata su al tugurio un pò meno, ci è andato consorte da solo per qualche volta e poi di nuovo anch'io per A) rifare la carta d'identità (miii come sono invecchiata rispetto alla foto di 10 anni fa!) . B) raccogliere le olive dal mio unico alberello ( grazie ai consigli di Gata da Plar ho fatto 3 barattoloni di olive in salamoia -lo so che i veri contadini riderebbero del mio raccolto ma io ne sono fiera!- ) e pure i cachi :ben 51 cachi vaniglia di cui la metà maturi o quasi da mangiare e l'altra metà no , ma l'albero era piegato a terra dalle piogge così l'altra metà è finita sott'olio secondo la ricetta romagnola ( se volete andate sull'archivio e sotto l'etichetta "ricette" la trovate, scusate se non linko ma con sta versione ancora antidiluviana non ci riesco!) C) addobbare per Natale (molto poco)la mia casetta di legno fuori e appesantire il letto dentro! D)godermi un pò di sole e gelo, pure io,che ero invidiosa del consorte! Infatti su al tug. si dorme con 5-6 gradi ed è freddino !!! ;) ma vuoi mettere il gusto di vestirti come uno sciatore solo per andare a letto e stare immobile sotto due piumoni ?!!.. un gran silenzio e ti sembra di essere in alta montagna...poi al mattino si spezza il ghiaccio per lavarsi il viso (stile film di Pozzetto :"un ragazzo di campagna") poi si accende la stufa a legna e dopo mezz'ora quando sei scongelato ti bevi un bel tè nero bollente inzuppandoci quel che c'è..persino la coda del gatto dalla fame!!(sto scherzando, anzi sono i gatti che più facilmente ci fregano la colazione)...ma che aria pura...! Tanto pura e fredda che mi sono ripresa mal di dente e zac di nuovo trafila : antibiotico ( perchè l'ascesso è tornato) ma stavolta con la giunta di linfonodi ingrossati ...hahaha..alla fine l'ho vinta io ...ho buttato alle ortiche tutto e mi sono ingurgitata quantità di vitamine non sintetiche( frutta) e rimedi vari fitoterapici quali sciroppo di betulla,estratto di gambo d'ananas (bromelina) e di semi di pompelmo. Risultato:edema riassorbito, linfonodi calmati, mal di dente e gola silenziati ( che poi sto cavolo di dente è stato curato)...e stiamo a vedere dove colpirà la prossima volta sto virus o batterio che ce l'ha con me! Alla fine quando farò gli esami troveranno più medicine e rimedi nel mio sangue che l'infezione stessa...in effetti è da luglio che ci tiro dentro e se mi fossi cavata tutti i denti forse avrei fatto meglio! ********************************************************** ma oggi volevo parlare d'altro. La forzata permanenza a casa, per curare i felini e me stessa, ha fatto sì che avessi del tempo in più e così sono partita all'attacco della soffitta con preparazione di alcuni scatoloni e rimozione di altri che giacevano là dall'ultimo trasloco del 2008 ( gli oggetti di casa di mamma)..e conseguenti ritrovamenti! Oggi ho scovato una piccola scatola di cartone, senza diciture e sigillata.L'ho aperta... ohhh non l'avessi mai fatto! Mi è piombata addosso tutta la mia infanzia e anche qualcosa antecedente la mia nascita... cioè :le cartoline , le lettere , i telegrammi, i biglietti d'auguri,le partecipazioni delle nozze dei miei, gli annunci: della mia nascita ,di quella di mia sorella e altro ancora... Tutte cose per me bellissime ma...che magone, che colpo al cuore ! Ho trovato le lettere che mio babbo mi ha scritto quando ero piccina e che io non ho mai letto. Mi spiego meglio : mio papà lavorava lontano da casa e stava via 3/4 mesi per volta e poi tornava per una settimana, oppure stava via sei mesi e poi sostava a casa meno di un mese, insomma fino ai miei sedici anni io l'ho visto veramente poco. Fin dai miei primi giorni di vita mi ha scritto, ma non so(o forse non voglio sapere) per quale motivo mia madre non mi ha mai consegnato quelle prime lettere o meglio io ho avuto modo di leggere solo quelle che mi aveva scritto da quando ero già in grado di leggermele da sola in poi...così oggi ho aperto quelle buste , ho letto dei miei primi anni di vita e una valanga di emozioni, di dolore, di ricordi, di Amore mi si è riversata addosso. Quanto, quanto mi amava il mio povero papà e forse capisco, forse posso immaginare perchè mia mamma non me le fece mai leggere,sono lettere piene di amore ma anche di tanta nostalgia e rammarico da parte di un padre che non poteva vedere crescere i suoi figli perchè il lavoro lo teneva lontano(eravamo e siamo stati molto poveri). Sono lettere struggenti e forse mia mamma non volle farmi soffrire. Ora, ora che sono rimasta sola e la mia famiglia d'origine non c'è più le ho lette...e...quanto ho pianto ragazze! Quelle parole mi si sono conficcate nel cuore...ora capisco molte cose che ancora non mi erano chiare...e dulcis infundo mi sono letta pure quelle scritte a mia madre ancora prima del loro matrimonio; ecco ragazze mie ..quello sì che era Amore! I miei sono stati 7 anni fidanzati vedendosi solo ogni tanto, poi si sono sposati e altri 16 anni lontani e poi finalmente han vissuto qualche anno insieme prima che mio padre si ammalasse e morisse; mia madre è rimasta sola con due figlie. Storia forse comune , ma il grande riserbo di mia mamma ha fatto sì che io non cogliessi quanta determinazione e quanta sofferenza ci fosse dietro quegli anni di sacrifici e di lontananza per crescere me e mia sorella (di 5 figli solo noi siamo vissute)...ecco ...una volta in più devo ripetermi ... mai nessuno al mondo mi amerà più di mio padre e mia madre, sono stata molto fortunata ad averli come genitori.Spero che da Lassù siano felici e che mi continuino a proteggere insieme a quell'altro angelo di mia sorella...

8 commenti:

Maura ha detto...

Sei una gran bell'anima, amica mia!
Ti abbraccio forte, buonanotte...

Vera ha detto...

Non sei stata fortunata, nella tua sfortuna puoi avere il punto fermo, la consapevolezza, dell'amore che tuoi genitori hanno avuto per te, una fonte a cui attingere quando hai bisogno di forza.
Buon natale e un abbraccio Val.

unrosetoinviacerreto ha detto...

Se fossi stata lì avrei pianto con te, invece lo faccio da sola mentre
ti leggo.
Io credo che i nostri genitori, i nostri nonni, siano stati degli eroi
pur nella loro miseria o forse anche per quella. Dolorosi, ma bellissimi
ricordi che hai toccato con mano.
Auguro a te, e alla tua famiglia, pelosa e non, un felice Santo Natale.
Ciao
Loretta

valverde ha detto...

Maura grazie cara ,mi fai arrossire!Intanto sono ben felice del tuo ritorno, mi mancava leggere i tuoi post.. a presto un bacione

valverde ha detto...

Ciao Vera, grazie per gli auguri che ricambio di cuore: buone feste ,anzi Felice solstizio e giorni seguenti Natale ecc...
Qaunto alla fortuna /sfortuna, sì sfortunata per averli persi tutti e fortunata perchè comunque ho avuto proprio quei genitori e ho avuto il privilegio di essere loro figlia, genitori che mi hanno così tanto amata,in fondo avrei potuto anche essere abbandonata od orfana e allora avrei avuto tutta un'altra storia...molto peggio io penso.
Chissà se è vero che ci scegliamo la vita, la famiglia e gli affetti prima di arrivare su questa terra? mah... un giorno lo saprò!;)
Un grande abbraccio e un bacione a te e grazie per gli spunti di pensiero che mi offri sempre!

valverde ha detto...

Cara Loretta grazie per aver condiviso con me la mia commozione, che ricambio ( non vorrei incartarmi con le parole..ecco : anch'io quando leggo i tuoi post spesso mi commuovo, mi "smuovi" sempre delle emozioni!) e anche a te e ai tuoi cari umani e non faccio tanti auguri di Buon Natale ! un bacione ross

valverde ha detto...

Maura cara scusami volevo farti gli auguri ma il commneto mi è partito prima che terminassi e così te li rifaccio qua...
e un abbraccio grande!

Maura ha detto...

Ciao Val, grazie per i tuoi auguri...io ne faccio tanti tanti a te per tutto (che non da dove cominciare!)
Abbiamo bisogno ALMENO della salute noi sciagurate con la grande "colpa" di avere un cuore...
Ti abbraccio forte forte, non mollare mai, mai, mai!!! Ti voglio bene, Maura